Una Settimana: Isola D’Elba Passando Per Capraia E Tornando Tutto D’Un Fiato

Rotta: Marina di Varazze – Marciana Marina – periplo dell’Elba e ritorno. Miglia percorse: 362. Tempo: 73 ore di navigazione.

Isola D'Elba crociera di una settimana: Lavagna, Portovenere, Capraia Esperienze Di Vela

Domenica, appuntamento a Varazze con Anna e Claudia, le armatrici del Cruiser 34 con le quali sono già uscito un paio di volte. Abbiamo sette giorni a disposizione per arrivare all’Elba e tornare indietro. Buttiamo giù un programma di massima che prevede tre tappe per arrivare all’isola ed una tirata unica per il ritorno. Mi sembra un’ottima idea, pesantuccio il rientro, ma siamo in quattro e facendo turni al timone ce la possiamo fare: prima tappa Lavagna, dovremo prendere a bordo Debora un amica delle armatrici.

Tonni rotta per Lavagna sosta alla cappa esperienze di vela

Ore 10,30 si parte: usciamo quel tanto che basta a permetterci di impostare la rotta dritta verso Lavagna che raggiungeremo dopo circa 7 ore di navigazione. Ci tengono compagnia quasi per tutto il tempo 4-5 nodi di vento che aiutano il motore e ci sostengono le vele in bolina. Navigazione di trasferimento senza grandi emozioni, se non per la visita di un piccolo banco di tonni che fa capolino fuori dall’acqua durante la nostra sosta alla cappa per un bagno.

Partenza porto Lavagna direzione Portovenere esperienze di vela

lunedì a Lavagna ce la prendiamo comoda e molliamo intorno alle 10,30. La sera prima ci siamo accorti che il livello del liquido di raffreddamento è al minimo ed in barca non ne abbiamo di riserva. Parto alla sua ricerca, ma in porto non lo trovo, mi consigliano di uscire e cercarlo presso un benzinaio fuori dal porto. Mentre cammino per raggiungere il distributore della Esso mi sale quella emozione, che ormai conosco bene, e che scaturisce quando raggiungo un luogo dal mare. La terra vista e vissuta dopo un approdo si arricchisce di un’aurea speciale, e anche se il posto è del tutto banale e normale, in esso si insinua, guidato dalla mia fantasia bambina, quell’emozionante desiderio di esplorazione. Dopo circa tre ore di navigazione ci fermiamo in rada per un bagno ed uno spuntino, tutto procede senza intoppi e in perfetto stile vacanziero. Questa sera ci riposeremo a Portovenere, domani ci aspetta una traversata di almeno dodici ore per raggiungere Capraia dove sosteremo per la notte.

Portovenere rotta Capraia Alba Esperienze Di Vela

Sveglia all’alba, una buona colazione e via prendiamo il largo, vogliamo arrivare alla Cala Della Mortola  a nord-est di Capraia, in tempo per un bagno. Subito usciti dalla diga e superato lo stretto di mare compreso tra la Palmaria e Punta S.Pietro, ci coglie una piacevole sorpresa: nove nodi di vento al traverso ci permettono di zittire il motore e goderci il chiacchiericcio del mare e del vento che allegramente se la contano. Abbiamo tenuto un ottima andatura tra bolina e traverso fino alla Gorgona poi il vento è calato leggermente e, per mantenere una buona media, abbiamo dovuto risvegliare il motore. Arrivati in rada alla Mortola, dopo aver preso un bagno rigenerante, ci aspetta una spiacevole sorpresa: la bombola del gas è vuota! Le sfighe arrivano sempre al mento giusto, proprio in rada doveva capitare? Va bé questa sera cena fredda, e domani prima della partenza per l’Elba faremo una capatina al porto di Capraia per un buon caffè caldo e per riempire la bombola, abbiamo tutto il tempo le venti miglia che ci separano dalla rada di S.Andrea in quattro ore le bruceremo.

Rada della Mortella isola di Capraia Esperienze Dii Vela

La notte è passata tranquilla in compagnia della colonia di gabbiani che popola questa parte dell’isola e l’ancoraggio ha retto bene. Durante la notte in uno dei miei giri d’ispezione, soffermandomi ad ascoltare il canto notturno del mare e rapito in lontananza dalle luci dei pescherecci, non ho potuto fare a meno di pensare a quanto sia dura ma anche piacevolmente naturale la vita del pescatore. Alle 9,00 salpiamo l’ancora e in mezzora raggiungiamo il porto di Capraia, ci va anche bene, l’emporio in cui far caricare la bombola è proprio davanti alla banchina di transito e di fianco c’è anche il bar dove ci apprestiamo velocemente a consumare la nostra colazione. Alla partenza un alito di vento ci saluta e sbuffando appena aiuta il motore sorreggendo le vele appena aperte. Ma noi non demordiamo, siamo fiduciosi, posizioniamo la prua a 130° e alla via così. Ho ancora in bocca il gusto del caffè quando all’altezza di punta del Ferraione recuperiamo una cassetta di plastica vagante, qualche miglia appresso il mare sembra voglia ringraziarci  mandandoci il suo amico il Vento: dopo circa tre miglia stiamo veleggiando di bolina con un apparente di dieci nodi, ad una velocità di sei, con buona pace del nostro motore che schiaccia un pisolino. Tre ore dopo siamo già ancorati in rada e a mollo, questa notte dormiremo a Marciana Marina, ma ora godiamoci il momento con un buon aperitivo accompagnato dai fatidici stuzzichini.

Marina Di Campo isola d'Elba Esperienze di Vela

Dodici miglia ci separano da cala Fetovaia dove abbiamo deciso di fermarci a fare un bagno e consumare un buon piatto di pasta al pesto rosso di pomodori secchi. Partendo alle 10,00 da Marciana Marina e costeggiando il lato ovest dell’isola ci potremmo arrivare intorno alle 13,00. Nella stupenda cala disponiamo di abbastanza tempo per ripetuti bagni con atterraggi vari e siesta pomeridiana, per la parte pigra dell’equipaggio. Più tarsi ci dirigeremo verso il nuovo porto di destinazione in cui fare acqua e trascorrere la notte. Intanto uno stuolo di voraci occhiate si avventa sulle briciole di pane avanzate e gettate in mare, un gabbiano passa e osserva incuriosito il banchetto, le barche turistiche, che propongono il giro dell’isola, vanno e vengono scaricando in mare festosi bagnanti: e il tempo passa come se nulla fosse. All’imbrunire attracchiamo alla banchina di Marina Di Campo, dove ritroviamo tutti i turisti che poc’anzi scorgemmo a cala Fetovaia e che scendendo ordinatamente dai battelli salutano il mare. Qualche bambino sul molo si diverte pescando.

Porto Azzurro Isola D'Elba Esperienze Di Vela

Ridendo e scherzando siamo arrivati a venerdì, domani gran rientro, questa ultima notte la passeremo a Porto Azzurro, dove riempiremo il serbatoio del gasolio, ma intanto abbiamo ancora una giornata piena per goderci il sole ed il mare. Alle 10,30 partenza verso la Cala del Remaiolo situata a sud dell’isola tra Punta Calamita e  Punta dei Ripalti, qui la giornata scorre piacevole tra un bagno una chiacchiera ed una merenda sinoira, così cara a noi sabaudi. Entro le 19,00 occorre entrare in porto altrimenti chiude e non si può più ormeggiare. Fuori dalla diga incappiamo in almeno una decina di barche in attesa di ricevere l’ok per entrare, ci pacifichiamo in attesa del via libera. Finalmente si entra, la pompa del distributore è subito a dritta sul primo pontile  in seguito raggiunto l’ oattacchiamo bottone con l’equipaggio della barca vicina – la vacanza è finita – dico a quello che sembra il comandante dello yacht ormeggiato alla nostra dritta – domani si torna a Varazze.

Luna traversata notturna Isola D'Elba Varazze Esperienze Di Vela

Quando si parte per una traversata lunga due sono le cose essenziali da controllare: la barca e l’equipaggio. Per quanto riguarda la barca importantissime le luci (dovremo farci una notte intera), il motore con il consueto controllo dei livelli e le dotazioni emergenza con i suoi giubbotti, razzi, zattera e radio. Per quanto riguarda l’equipaggio è bene istituire i turni di veglia e sonno, e non caricare eccessivamente quelli meno abituati alle lunghe navigazioni, inoltre il membro più esperto di notte è bene che stazioni sempre in pozzetto anche durante il sonno. Consci di tutto ciò sabato mattino ore 6,00 Nikita molla gli ormeggi diretta a nord con il suo carico di anime. Io cerco di riposare il più possibile durante il giorno, per poi dare il meglio nelle ore notturne, le mie compagne di viaggio si alternano egregiamente al timone. Sul calare della sera in lontananza baluginano i lampi che presagiscono pioggia, il mare si ingrossa e un’onda lunga infastidisce la navigazione, (eseguita tutta in manuale perché non abbiamo il pilota automatico) e alcuni membri dell’equipaggio. Il quarto di luna calante sparisce definitivamente dietro le nuvole all’orizzonte e ci assale il buio totale che ci accompagna sino alle fatidiche dodici miglia dalla costa, quando cominciamo ad intravedere le luci della Liguria. Anche questa ennesima traversata verso l’apparente nulla è terminata, anche questa volta sono più ricco di esperienza e di contenuti umani,  anche questa settimana il mare mi ha accolto in pace.

Grazie Anna, Claudia e Debora.

 

 

[Tutte Le Uscite In Barca Vela] [Tutti gli Articoli Del Blog] [Chiedi Info O Prenota Un Giro All’Isola D’Elba]

Uscite In Barca Vela
Uscite In Barca Vela

Food&Wine    Wellness&Benessere    Marine Style    Tourisme&Travel

Meditazioni In Barca A Vela
Meditazioni In Barca A Vela

Soluzioni commerciali Yachting

Le nostre attività
passione vela andar per mare in barca a vela giornata velica uscite in barca a vela esperienze di vela offerte noleggio con skipper
“PASSIONE VELA” ANDAR PER MARE IN BARCA A VELA l’esperienza di governare una barca a vela.
Sole e mare vivere il mare in barca a vela uscite in barca a vela esperienze di vela offerte noleggio con skipper
“SOLE E MARE” VIVERE IL MARE IN BARCA A VELA: sole, vento, acqua cristallina e tanto divertimento. Abbronzatura, bagni e mare a volontà, per vivere in pieno il mare e il romantico mondo della vela. L’esperienza di governare una barca a vela
Meditazione in barca uscite in barca a vela esperienze di vela offerte noleggio con skipper + maestro di meditazione
“MEDITAZIONE IN BARCA A VELA”: quale luogo migliore per meditare e praticare lo yoga? In mare sul mezzo più ecologico e sostenibile che l’uomo abbia mai utilizzato, la barca a vela. Attività svolta durante tutto l’anno.
serata apericena al tramonto aperitivo uscite in barca a vela esperienze di vela offerte noleggio con skipper
“APERITIVO AL TRAMONTO IN BARCA A VELA”: romantica serata a lume di candela, bagno al tramonto e aperitivo con stuzzichini.

 

 

 

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code